Toirano

Toirano: alla scoperta del borgo, tra vicoli e torri

In provincia di Savona, esattamente nell'entroterra, possiamo far visita ad una cittadina di nome Toirano. Un borgo vivace che nasce ai pedi del Monte S.Pietro che vanta delle sue attrazioni storiche come le Grotte di Toirano.

Toirano: un borgo da vivere

Toirano è un paese dell'entroterra ligure vicinissimo al mare che divenne nel VI sec. un centro bizantino, che nasceva tra il torrente Varatella e il Barescione. Un paese dal fascino medioevale circondato da mura, fiumi e case torri. Toirano vive della sua agricoltura, che per tanti anni è stata la risorsa economica del territorio e si può scoprire questo lato contadino al Museo Etnografico della Val Varatella. Toirano è un paese vivo in cui durante l'estate, precisaente ad agosto, si può partecipare alla “Festa dei gumbi” in cui si festeggia l'olio e arrivano persone da tutte le parti d'Italia. Una festa che racchiude le tradizioni del posto in cui si mangiano prodotti tipici nelle cantine e nei frantoi.

Cosa fare a Toirano

A Toirano si può godere di lunghe passeggiate all'interno del centro storico, imbattendosi nella Chiesa Parrocchiale e scoprendo tutti i suoi riferimenti storici. Toirano è caratterizzata dai suoi vicoli, case torri e mura in pietra, dal ponte medioevale e dal Palazzo d'Aste. Si può mangiare in qualche ristorante tipico del luogo mangiando prodotti tipici e locali, come il coniglio alla ligure e si può assaggiare il vino rosso del genovese, Valpolcevera.

Cosa vedere a Toirano

S. Pietro al Montenotte L'itinerario inizia dalla Chiesa Parrocchiale, salendo dai Mulini alla Certosa e immergendosi delle pianti di ulivi. Attraversando boschi si arriva ad un masso che è sormontato da una croce, chiamato “prea du gallu” dalla popolazione. Più si va avanti più il sentiero diventa sottile fino ad arrivare alla località della Burdunaira, in cui una volta giaceva un pacchetto di sale che serviva come pedaggio per avanzare ed arrivare al monastero che negli anni è stato restaurato varie volte. C'è un'altra via per arrivare al monastero, ma questa, anche se più faticosa, resta la più affascinante. La Certosa e i Mulini Dietro a S. Pietro si può vedere un antico campanile ormai in rovina. Si scende poi dalla Certosa per arrivare ai Mulini, località chiamata così per la conservazione di tre vecchi mulini. Una zona molto bella e verde in cui è presente un ponticello che attraversa il fiume. Parco Rosciano Barescione Una zona di sosta e relax, il Parco Rosciano ospita il monumento delle vittime del bombardamento aereo avvenuto a Toirano nel 1944. Monumento realizzato da Agenore Fabbri, fatto in granito e bronzo. Una testimonianza contro la guerra e a favore del ricordo di tutte le vittime della tragedia. Andando avanti si può arrivare alla frazione di Barescione, che si trova tra la strada e il fiume. Frazione piccola ma particolare, che vanta della sua Chiesa si S. Rocco. Insomma se vi trovate in zona ligure, fate un salto nel bordo di Toirano e immergetevi nei sentieri, nelle frazioni e nella natura del posto, una delle tante cittadine da vedere nella Val Varatella!

Lascia un commento

Assicurati di inserire (*) le informazioni necessarie ove indicato.
Codice HTML non è permesso.